Stai assumendo la giusta quantità di Vitamina D?
Pubblicato il 16 Luglio 2015 nella categoria Benessere, Senza categoria

Abbiamo tutti sentito la frase “sei quello che mangi” e questo è certamente vero quando si tratta degli alimenti che si mangiano, ma ci sono anche altri importanti nutrienti necessari, come la vitamina D, indispensabili per la salute e la longevità del più grande organo del nostro corpo: la pelle.

La vitamina D si trova in molte fonti alimentari come pesce, uova, alcuni latti addizionati e olio di fegato di merluzzo. Anche il sole contribuisce significativamente alla produzione giornaliera di vitamina D e, appena 10 minuti di esposizione, si pensa siano sufficienti a prevenirne la carenza. Il termine vitamina D si riferisce a differenti forme di questa vitamina e due di esse sono importanti nell’uomo: ergocalciferolo (vitamina D2) e colecalciferolo (vitamina D3). La vitamina D2 è sintetizzata dalle piante, la vitamina D3 è sintetizzata dall’uomo nella pelle, quando è esposta ai raggi ultravioletti B della luce solare. Gli alimenti possono essere arricchiti con vitamina D2 o D3.

La principale funzione biologica della vitamina D è mantenere normali i livelli di calcio e fosforo nel sangue e favorisce l’assorbimento del calcio contribuendo a formare e mantenere le ossa forti. Recentemente la ricerca ha suggerito anche che la vitamina D possa fornire una protezione dall’ osteoporosi, ipertensione, cancro e diverse malattie autoimmuni.

Secondo importanti dermatologi la vitamina D ha un grande potete antiossidante, migliora l’elasticità e mantenendo la pelle giovane; stimola inoltre il sistema immunitario della pelle e aiuta a distruggere i radicali liberi che possono causare l’invecchiamento precoce.

Commenti inseriti

Aggiungi un commento